Cronaca

Pescara, ricette false per doping: arresti e misure cautelari

I carabinieri dei NAS di Pescara hanno eseguito sette misure cautelari, fra cui due arresti, nell'ambito di un'indagine riguardante un giro illegale di anabolizzanti grazie a false ricette mediche

I carabinieri dei NAS di Pescara hanno eseguito sette misure cautelari, fra cui due arresti, nell'ambito di un'indagine riguardante un giro illegale di anabolizzanti grazie a false ricette mediche.

L'indagine parte nel 2009, quando vengono scoperte dai militari alcune false ricette presso le farmacie ospedaliere di Pescara, Atri e Teramo, con false firme per ottenere anabolizzanti di tipo "Genotropin", ormoni della crescita utilizzati da atleti che praticano il body building.

Grazie alle intercettazioni telefoniche ed al sequestro di ricette e farmaci, i Nas hanno ricostruito un'associazione criminlae che si occupava di reperire ricette in bianco intestate a medici inesistenti, causando un ingente danno al Servizio Sanitario Nazionale.

Trentasei le persone coinvolte, con il sequestro di 7000 compresse e fiale, fra cui alcune destinate all'uso veterinario, 5.000 ricette in bianco o false, o addirittura rubate ad alcuni medici estranei alla vicenda.

Ai domiciliari sono finite due persone di Montesilvano, L.F di 31 anni e C.F di 39 anni, gli altri hanno avuto l'obbligo di dimora, presentazione alla polizia giudiziaria. Una persona è ancora ricercata.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pescara, ricette false per doping: arresti e misure cautelari

IlPescara è in caricamento