Cronaca San Donato / Via Lago di Bolsena

Pescara, donna trovata morta in via Lago di Bolsena: suicidio o omicidio?

E' giallo per il ritrovamento del cadavere di una donna di 39 anni di origini foggiane trovata senza vita e con un cappio al collo nella sua abitazione a San Donato. La Polizia non è convinta dell'ipotesi suicidio

Una donna di 39 anni O.F. originaria del foggiano e residente a Pescara è stata trovata morta poco prima delle 12 in via Lago di Bolsena, nella sua abitazione. A quanto pare, aveva al collo un cappio ed è stata ritrovata in bagno impiccata da un uomo con cui aveva una relazione. Inizialmente sul posto è arrivato il 118 assieme alla Polizia. Inutili i soccorsi, la donna era già morta.

Ma col passare dei minuti e con i primi rilievi l'ipotesi del suicidio non è stata confermata: gli agenti infatti sembrano avere alcuni dubbi sulla dinamica dei fatti e sull'uomo che ha chiamato i soccorsi ed ha disteso la 39enne sul letto. Ora si trova in Questura per essere ascoltato. Sul posto è arrivata anche la Scientifica oltre alla Squadra Mobile. La donna lavorava in un istituto di credito.

AGGIORNAMENTO ORE 15 La donna era originaria di Apricena. Sul posto sono arrivati anche alcuni familiari. L'autopsia verrà eseguita domani. L'uomo che l'ha trovata morta, con cui ha avuto una relazione, è stato ascoltato dagli inquirenti come persona informata dei fatti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pescara, donna trovata morta in via Lago di Bolsena: suicidio o omicidio?

IlPescara è in caricamento