Pescara, pesta a sangue una donna e le ruba il cellulare: arrestato

In manette è finito un 50enne teramano noto alle forze dell'ordine, responsabile di una violenta aggressione all'interno di un edificio abbandonato in via Sacco

Ha picchiato a sangue una donna con la quale ha avuto un violento diverbio, probabilmente per questioni legate alla droga, rubandole anche il cellulare. In manette è finito D.A.R. 50enne teramano noto alle forze dell'ordine, arrestato dalla polizia con gli agenti della squadra volante.

Nella mattinata odiena i poliziotti sono intervenuti in un'attività commerciale di via Sacco dove il titolare aveva chiesto aiuto al 113 per una donna ferita, scalza e con segni di violenza sul volto. Gli agenti, dopo averla soccorsa, hanno avviato le indagini riuscendo ad individuare il responsabile.

Perquisito, aveva con sè il cellulare della donna. In base alla ricostruzione dei fatti, i due avrebbero avuto una lite per il consumo di dosi di stupefacenti all'interno di un edificio abbandonato, e l'uomo ha colpito ripetutamente con violenza la donna al volto ed all'addome prima di rapinarla. La vittima è riuscita a divincolarsi ed a fuggire chiedendo aiuto al vicino negozio. Condotta in ospedale, ha avuto una prognosi di 6 giorni. L'uomo è in carcere e dovrà rispondere anche di violazione del foglio di via obbligatorio emesso nel 2017 oltre che del reato di rapina aggravata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • VIDEO | A "Live - Non è la D'Urso" il ristorante delle sexy maggiorate pescaresi

  • Il Titanic di piazza Salotto finisce su Rai 2 insieme all'Iceberg di Lanciano, piovono critiche a "Detto Fatto" [VIDEO]

  • Scivolano sul ghiaccio, morti due escursionisti sulla Majella: gli aggiornamenti

  • Cordoglio e dolore per la tragica morte di Matteo Martellini - FOTO -

  • Ritrovato morto l'uomo disperso sulla Majella, era un carabiniere [FOTO]

  • Trovato morto il 37enne di Città Sant'Angelo scomparso sul Gran Sasso

Torna su
IlPescara è in caricamento