menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pescara: Croce Rossa sfrattata dalla sede in via Avezzano, è polemica

L'associazione di volontariato ha ricevuto lo sfratto dall'ufficiale giudiziario il 5 aprile scorso, lasciando senza sede operativa i 400 volontari pescaresi che continuano ad operare in condizioni precarie

Niente sede per la Croce Rossa pescarese che il 5 aprile scorso ha ricevuto la prima visita dell'ufficiale giudiziario per intimare lo sfratto dall'attuale sede di via Avezzano all'interno del palazzo della Provincia. I circa 400 volontari che ogni giorno operano nei vari settori in cui lavora la Croce Rossa (dalle emergenze 118 all'assistenza a famiglie e persone indigenti), sono attualmente senza una sede operativa e lavorano in condizioni precarie.

Il prossimo 17 aprile, come spiega il Presidente della Sezione di Pescara Nieddu, l'ufficiale giudiziario dovrebbe tornare addirittura accompagnato dalle Forze dell'Ordine.

L’annosa questione ha, purtroppo, raggiunto una triste e talmente bassa fase di stallo a causa della incomprensibile chiusura del Presidente Di Marco a qualsiasi soluzione tale da poter consentire alla Croce Rossa di poter rimanere nei locali attualmente occupati e dai quali non è possibile sapere per quale motivo dovrebbe andar via.
É stato, dunque, inevitabile il coinvolgimento della politica locale con una lettera che, il Presidente Nieddu, ha inviato a tutti i consiglieri Provinciali e, per conoscenza, al Prefetto, al Sindaco ed al Governatore della Regione, Luciano D’Alfonso.
“Ho rivendicato”, afferma l’Avv. Nieddu, “la dignità della nostra meravigliosa Croce Rossa, degli straordinari volontari che la compongono e della cittadinanza che quotidianamente assistiamo”

Nieddu ha inoltre comunicato al Presidente della Provincia Di Marco l'intenzione di saldare le morosità accumulate dalla precedente gestione della Croce Rossa Provinciale, annunciando di non voler mollare la presa su questa vicenda ed auspicando che i consiglieri provinciali possano far cambiare idea al Presidente di Marco.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La torta della tradizione: come preparare la pizza doce

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    La torta della tradizione: come preparare la pizza doce

  • Cura della persona

    Soap brows: come ottenere le sopracciglia “insaponate”

  • Salute

    Cos’è la stanchezza primaverile e come combatterla

Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento