Cronaca

Pescara, controlli a Rancitelli e San Donato: il bilancio dell'operazione "Alto impatto"

La Questura di Pescara, assieme alla Polizia Municipale, ha condotto ieri l'operazione "Alto Impatto" riguardante il controllo ed il monitoraggio dei quartiere più a rischio della città. Ecco il bilancio

La Questura di Pescara, assieme alla Polizia Municipale, ha condotto ieri l'operazione "Alto Impatto" riguardante il controllo ed il monitoraggio dei quartiere più a rischio della città.

Sono stati impiegati 200 agenti in tutto, in forze a tutti i Reparti della Questura pescarese. I controlli hanno interessato i quartieri di Rancitelli e San Donato, con controlli nelle case popolari di via Caduti per Servizio, via Tavo, via Basento, via Lago di Capestrano, dove sono stati individuati tre abusivi.

Sono 582 le persone identificate, 290 i veicoli controllati: 11 le perquisizioni personali, con due arresti a carico di altrettanti uomini sorpresi in possesso di metadone e cocaina. In particolare uno di loro, albanese, aveva con se 103 grammi di cocaina. Arrestato anche un 38enne in esecuzione di un'ordnanza del Tribunale. Quaranta i posti di controlli predisposti, con 44 multe anche a carico di locali pubblici.
Sei i fogli di via obbligatori emessi, mentre 33 persone gli arresti domiciliari, affidamento in prova, libertà vigilata, sorveglianza speciale sono state controllate. Due di loro sono indagati per non aver rispettato le misure imposte dal Tribunale.

Una persona è stata denunciata per guida in stato d'ebrezza. Tre donne sono state denunciate per furto di acqua potabile, corrente e occupazione abusiva di alloggio popolare. Un uomo è stato denunciato per non aver rispettato il foglio di via, mentre un altro per guida con patente sospesa.

Due persone sono state segnalate per possesso di stupefacenti per uso personale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pescara, controlli a Rancitelli e San Donato: il bilancio dell'operazione "Alto impatto"

IlPescara è in caricamento