menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pescara, ricchi nelle case popolari: scoppia la polemica

A sollevare il caso è il consigliere del M5S Pettinari che denuncia la presenza di decine di famiglie ed individui con patrimoni ingenti nelle case popolari della città

Auto di lusso, centiania di migliaia di euro in contanti ed arredamenti da re. È quanto denuncia il consigliere regionale del M5S Pettinari in merito alla situazione delle case popolari di Pescara, dove da anni vivono anche abusivi e persone con redditi sospetti incompatibili con l'assegnazione di un alloggio pubblico, a discapito di molte famiglie che attendono da anni di poter usufruire di un diritto acquisito.

NASCONDE NELLA CASA POPOLARE 110 MILA EURO

Sono gli stessi residenti a raccontare di vicini di casa con auto di grossa cilindrata cambiate anche ogni anno, persone che guadagnano migliaia di euro al giorno mantenute di fatto dalla Regione Abruzzo:

Ci sono persone che guadagnano migliaia di euro al giorno eppure sono mantenuti dalla Regione Abruzzo.
Pochi giorni fa la notizia che i 110 mila euro in contanti trovati nell’abitazione di un residente nelle case Ater di Fontanella devono restare all’uomo poiché non si ha la prova che siano stato guadagnati in modo illegittimo. Bene, ma una cosa è certa, che quell’uomo molto probabilmente non ha bisogno di un alloggio popolare perché può procurarsi una soluzione abitativa che non sia pagata con soldi pubblici.

Davanti a tutto questo cosa vuole fare il Presidente Marsilio? Dove si trova la Lega Abruzzese che ha impostato la sua campagna elettorale sul tema della sicurezza? Perché non vengono qui con me a Fontanelle o Rancitelli a risolvere queste situazioni? Noi del M5S continueremo a batterci per i cittadini onesti della nostra Regione, gli altri decidano da che parte stare!

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento