rotate-mobile
Giovedì, 30 Giugno 2022
Cronaca

Pescara, capotreno si fa pagare una multa "in nero" da passeggero: denunciato

Un capotreno di 61 anni residente nel foggiano è stato denunciato dalla Polizia Ferroviaria di Pescara per concussione per induzione. Si è fatto consegnare in nero 30 euro da un viaggiatore per "chiudere un occhio" su una multa

Un capotreno 61enne residente nel foggiano è stato denunciato dalla Polizia Ferroviaria di Pescara per concussione per induzione. L'uomo, infatti, si è fatto pagare 30 euro in contanti, in nero, da un passeggero del treno Termoli Pescara che era sprovvisto di biglietto.

Quando il capotreno ha sorpreso il passeggero senza biglietto, nonostante quest'ultimo fosse intenzionato a regolarizzare la sua posizione pagando anche la multa di 65 euro, non ha accettato la sua carta di credito e gli ha chiesto 33 euro in contanti per risolvere la situazione.

L'utente aveva solo 30 euro e il capotreno li ha presi. Otto euro servivano per il biglietto (mai consegnato al passeggero) e gli altri il capotreno li ha tenuti per sè.

Il passeggero però aveva registrato tutta la conversazione con il telefonino, e una volta sceso si è presentato dalla Polfer pescarese per consegnare l'audio.

Il 61enne, convocato dai poliziotti, aveva ancora addosso il biglietto ed i soldi rimanenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pescara, capotreno si fa pagare una multa "in nero" da passeggero: denunciato

IlPescara è in caricamento