Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca

Pescara Capoluogo su ordinanza divieto alcolici zona Stadio

Pubblichiamo il comunicato stampa del movimento Pescara Capoluogo riguardante la polemica sul divieto di vendita di alcolici nella zona Stadio per il concerto di Jovanotti

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di IlPescara

L'ordinanza prefettizia di divieto di somministrazione alcolici nell'area dello stadio, scatena l'ira dei commercianti: Pescara Capoluogo d'Abruzzo invita commercianti, politica ed istituzioni ad un confronto serio e costruttivo.

Polemiche sull'ordinanza prefettizia che vieta agli esercenti della ''zona stadio'' la vendita di bevande alcoliche, recapitata nel pomeriggio, quando tutti gli operatori della mescita si erano preparati all'evento, rifornendo le ''kambuse'', in attesa di clienti provenienti da mezza Italia, come da aspettative.

''Quella di ieri tra Terra Nostra, Commercianti via D但valos e Comitato Portauova da un lato, Confesercenti dall'altro, e' un querelle che sicuramente avra' strascichi nelle prossime settimane - commenta Roberto Santuccione presidente di Pescara Capoluogo d'Abruzzo - essendo chiaro lo scollamento tra associazioni di categoria, realta' commerciali, in fibrillazione tutti i giorni per la crisi evidente a tutti, ed istituzioni.

Da una parte associazioni di categoria ufficiali che, a parte ''aprire un tavolo, per definire le linee programmatiche per la creazione di una piattaforma finalizzata all'apertura di uno sportello'' (in parole povere, tante chiacchiere e pochi fatti), altro non sanno fare, commercianti, giustamente preoccupati per le loro attivita' in bilico ad ogni suono della sveglia, politica assente o quasi ed istituzioni con tempistiche non proprio moderne, non possono che generare incomprensioni, attriti e caos. Ed il caos e' prodromo di disastro da che il mondo e' mondo.

Secondo noi, in una citta' dalla forte vocazione turistica e commerciale, anche se negli ultimi decenni le sue attitudini sono state praticamente ''asfaltate'' dalla politica incapace ed in tutt'altre faccende affaccendata, chi e' sul campo, chi mette in gioco i propri soldi e lavoro, deve, e sottolineo deve, essere ascoltato ancor prima degli organizzatori di eventi, perche', spesso e volentieri, i soldini pagati per i biglietti finiscono fuori citta' e fuori regione, nelle casse di organizzatori nazionali e majors, mentre quelli che sii spendono in bar, ristoranti e affini, in ogni caso restano sul territorio a beneficio della collettivita' tutta: operatori economici, clienti e fisco''.

Pescara Capoluogo d'Abruzzo
Presidente Roberto Santuccione

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pescara Capoluogo su ordinanza divieto alcolici zona Stadio

IlPescara è in caricamento