Cronaca

Pescara, tentano di truffare un anziano e poi lo rapinano: arrestati

Una coppia di pescaresi è finita in manette in quanto il 13 dicembre scorso ha prima tentato di truffare un anziano e poi, dopo averlo pedinato, lo hanno rapinato facendolo cadere dalla porta di uscita di un autobus

Prima hanno tentato di raggirarlo e poi, dopo averlo seguito, lo hanno spintonato dalla porte di un autobus rubandogli le buste con gli acquisti appena fatti. Per questo, Pietro Borrelli 34enne e Roberto Fioravanti 32enne, entrambi pescaresi e pregiudicati, sono stati arrestati dalla Squadra Mobile con l'accusa di tentata truffa, rapina aggravata e lesioni.

L'episodio è avvenuto il 13 dicembre scorso, quando un anziano ha acquistato profumi per 250 euro nel centro commerciale Auchan. All'uscita è stato avvicinato da uno dei malfattori che, spacciandosi per dipendente della sicurezza, gli ha chiesto di avere una banconota da 50 euro in quanto una di quelle usate per pagare la merce risultava falsa. L'anziano però non è caduto nel tranello e si è allontanato salendo sull'autobus.

I due malviventi però hanno deciso di seguirlo salendo sul mezzo pubblico fino a quando la vittima si è avvicinata alla porta per scendere, venendo strattonato e scaraventato sul marciapiede per poi essere derubato delle buste contenenti i profumi. Entrambi dopo la rapina si sono dati alla fuga a piedi, mentre l'anziano è finito in ospedale con una prognosi di 5 giorni. Grazie però alla testimonianza dell'uomo che li ha visti distintamente in volto, gli agenti della Mobile li hanno identificati. Ora si trovano entrambi in carcere.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pescara, tentano di truffare un anziano e poi lo rapinano: arrestati
IlPescara è in caricamento