menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rumeno aggredisce una tabaccaia e morde un agente: arrestato

Un cittadino rumeno, Vaduva Nicosor, è stato arrestato questa mattina dalla Polizia con l'accusa di minacce, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. L'uomo aveva prima minacciato una tabaccaia in via Caduti del Forte, e poi aggredito e morso un agente intervenuto sul posto

Un cittadino rumeno di 34 anni, Vaduva Nicosor, è stato arrestato questa mattina dalla Squadra Volante di Pescara, con l'accusa di minacce, resistenza, lesioni a pubblico ufficiale.

L'episodio è avvenuto questa mattina alle ore 7,30 nei pressi di una tabaccheria in via Caduti del Forte.

Nicosor si è presentato presso l'attività commerciale in uno stato di forte agitazione psicomotoria, pretendendo di riscuotere una vincita per alcuni "Gratta e vinci". In realtà la tabaccaia, dopo un rapido controllo, si è accorta che il biglietto era nullo, ed ha informato di questo l'uomo.

Nonostante ciò, il rumeno ha iniziato ad inveire e minacciare verbalmente la donna pretendendo comunque di ricevere del denaro. La tabaccaia ha cercato di calmare l'uomo e nel frattempo è riusicita a chiamare il 113.

All'arrivo degli agenti, la donna si è rinchiusa in bagno mentre l'uomo è stato raggiunto dagli agenti di Polizia che sono riusciti a farlo uscire dalla tabaccheria. Nicosor però ha opposto una forte resistenza, urlando e tentando di aggredire i poliziotti, arrivando addirittura a mordere alla mano uno di loro, causandogli ferite e lesioni guaribili in cinque giorni.

Una volta in Questura, l'uomo è stato perquisito e sono stati trovati numerosi biglietti del "Gratta e vinci"  già grattati e nulli.

Il sostituto procuratore Mantini ha disposto per l'uomo la misura cautelare in carcere.

Nicosor era già conosciuto dalle Forze dell'Ordine in quanto era uscito dal carcere lo scorso 4 dicembre. Da allora era stato segnalato diverse volte all'Autorità giudiziaria, per molestie all'interno delle Poste Centrali e presso la sede dell'Inps in via Paolucci, dove pretendeva di ricevere l'assegno di disoccupazione pur non avendo i titoli.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento