rotate-mobile
Cronaca

Pescara, allarme accattonaggio e parcheggiatori abusivi in centro?

Il Cipas ci ha scritto per denunciare l'eccessiva presenza di persone che chiedono l'elemosina e parcheggiatori abusivi, particolarmente insistenti ed in alcuni casi anche violenti nella zona della stazione

Il Cipas segnala la presenza, in centro a Pescara ed in particolare nei pressi della stazione, di molti accattoni e parcheggiatori abusivi spesso particolarmente molesti o addirittura violenti.

"E' una questione aperta, che la nostra città si trascina dietro, irrisolta e sottovalutata, da troppo tempo. Stiamo notando ultimamente una ripresa esponenziale del fenomeno. Questuanti agli incroci e nella zona della vecchia stazione e parcheggiatori abusivi si sono oramai impossessati delle zone nevralgiche di Pescara, importunando soprattutto donne e anziani ".
Così Donato Fioriti, presidente del Cipas-Ciis Abruzzo, l'associazione nazionale di promozione umana dell'Impresa sociale
"Non è più possibile far finta di nulla, c'è il rischio che accadano episodi gravi - aggiunge Fioriti-, chiediamo pubblicamente alla polizia municipale di farsi carico di quanto accade. Ai nostri concittadini, invece, di essere solidali con gli automobilisti assaliti, di fare fronte comune e di non lasciare sola la ragazza o l'anziano di turno di fronte alle pressanti richieste, quanto non addirittura a vere e proprie minacce o, comunque, ad avvertire le forze dell'ordine". "Si tratta di un mercato di schiavi -conclude Fioriti- in mano a sfruttatori senza scrupoli. Le forze dell'ordine devono necessariamente individuare e colpire duramente questi ultimi
".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pescara, allarme accattonaggio e parcheggiatori abusivi in centro?

IlPescara è in caricamento