rotate-mobile
Cronaca

Perseguita l'ex compagna e i familiari con atti di violenza anche a Pescara, arrestato insieme a due complici

I tre sono anche accusati di aver incendiato un'automobile dei parenti della vittima come ricostruito dai carabinieri di Mondragone in provincia di Caserta

Stalking ai danni della compagna. Questo il reato per il quale dovrà rispondere un uomo che è finito in carcere insieme ad altri due complici, come riferisce CasertaNews.
Le misure cautelari sono scaturite al termine di un’articolata indagine condotta della Procura di Santa Maria Capua Vetere e dai carabinieri di Mondragone.

Sono così scattate le manette per i tre indagati accusati di atti persecutori, incendio e lesioni aggravate in concorso.

Il provvedimento, emesso dal gip ed eseguito in provincia di Brescia, arriva al termine delle indagini che avrebbero permesso di accertare che tra i mesi di febbraio e maggio 2022, i tre soggetti avrebbero messo in atto condotte persecutorie nei confronti dell’ex compagna di uno di loro. Il tutto sarebbe avvenuto a Castel Volturno, ma anche nella città di Pescara; secondo la ricostruzione degli inquirenti, le azioni dei tre soggetti avrebbero causato danni alla donna, assieme alla paura per l’incolumità propria e dei familiari. Uno stato di ansia che l’avrebbe costretta ad alterare le proprie abitudini di vita.

Tra le tante azioni persecutorie, due degli indagati si sarebbero resi inoltre responsabili dell' incendio di un'auto di proprietà dei familiari della vittima. I tre sono anche ritenuti responsabili di un'aggressione ai danni di una parente della donna, "colpevole" di aver ospitato la vittima per proteggerla dallo stalking.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perseguita l'ex compagna e i familiari con atti di violenza anche a Pescara, arrestato insieme a due complici

IlPescara è in caricamento