Martedì, 28 Settembre 2021
Penne Penne / San Pellegrino

Penne, disinnescato a San Pellegrino un ordigno della Seconda Guerra Mondiale

Questa mattina 270 residenti di San Pellegrino hanno dovuto lasciare le proprie abitazioni per permettere agli arificieri dell'11° reggimento del Genio guastatori di Foggia di neutralizzare una bomba del 1943

Le operazioni per neutralizzare l'ordigno bellico termineranno solo nel primo pomeriggio di oggi. Per disinnescare la bomba da 113 chili,  sganciata dall'aviazione inglese durante i bombardamenti  che colpirono il capoluogo vestino nel 1943, sono impegnate le forze dell'ordine locali e gli artificieri dell'11 reggimento del Genio guastatori di Foggia.

Tutte le attività commerciali e le abitazioni private nel raggio di un chilometro tra la zona del ritrovamento della bomba e la zona individuata per la sua neutralizzazione sono state evacuate. Interdetta al traffico anche il tratto della statale 81 che attraversa la frazione di San Pellegrino. Sul posto saranno impegnati anche gli uomini della municipale di Penne, della Croce Rossa e della protezione civile comunale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Penne, disinnescato a San Pellegrino un ordigno della Seconda Guerra Mondiale

IlPescara è in caricamento