Martedì, 19 Ottobre 2021
Penne Penne

La denuncia del consigliere Pettinari (M5s): "L'Afo chirurgia di Penne perde sette posti letto per problemi strutturali"

Il consigliere e vicepresidente del consiglio regionale si è recato sul posto per una visita ispettiva, spiegando che il trasferimento del reparto è avvenuto per la rottura di un tubo del riscaldamento

Trasferito per un problema strutturale il reparto di Afo di chirurgia dell'ospedale di Penne, con la perdita di 6/7 posti letto. La denuncia arriva dal consigliere regionale e vicepresidente del consiglio Domenico Pettinari, che parla di un fatto grave dovuto alla rottura di un tubo del riscaldamento, in un nosocomio dove si vivono già molte difficoltà per la mancanza cronica di posti letto. Pettinari ha svolto una visita ispettiva dopo le denunce dei cittadini e degli operatori assieme ai rappresentati del comitato cittadino "Salviamo L’Ospedale", la consigliera comunale in carica Paola Duttilo e alcuni attivisti del Movimento 5 Stelle.

"Sono anni che chiediamo dignità per questa struttura nel totale silenzio e nell’inerzia di chi è alla guida di Regione Abruzzo. A Penne da tantissimo tempo assistiamo solo a propaganda e promesse di chi governa la Regione, ma di fatti se ne sono visti ben pochi. L’ospedale deve riacquistare autonomia giuridica, funzionale ed economica senza dipendere dal presidio di Pescara. Deve essere rinominato il responsabile primario di gastroenterologia, che è un reparto di eccellenza non adeguatamente valorizzato dalla Asl. E soprattutto Penne deve essere riclassificato come ospedale di base con sede di Pronto Soccorso, riattivando anche quei reparti che al pronto soccorso sono collegati per le emergenze. "

Sono tante, ricorda il consigliere, le problematiche denunciate da anni nell'ospedale vestino, con manutenzione assente e tante promesse mai mantenute dalle giunte regionali di turno:

Le mie denunce hanno l’obiettivo preciso di sensibilizzare l’opinione pubblica e di accelerare le azioni di chi comodamente siede sulle poltrone del comando, pensando probabilmente che le aree interne siano solo un bacino elettorale da spremere all’occorrenza. Si sbagliano di grosso, qui c’è un’intera comunità che chiede diritto alle cure e dignità per il proprio ospedale. Il San Massimo non è “solo” l’ospedale di Penne, ma un importante centro di cure per tutta l’area vestina che, se funzionasse al meglio, consentirebbe di alleggerire l’ingolfamento dell’Ospedale di Pescara. Sembra che Lega, Fratelli D’Italia e Forza Italia siano sordi a queste richieste, e noi continueremo a ripeterle fin quando avremo fiato nei polmoni”

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La denuncia del consigliere Pettinari (M5s): "L'Afo chirurgia di Penne perde sette posti letto per problemi strutturali"

IlPescara è in caricamento