Penne Penne

Penne, un corteo in difesa delle strutture sanitarie

Il prossimo 15 settembre, alle ore 16.30, si terrà un corteo per difendere l'ospedale San Massimo e le altre strutture sanitarie del capoluogo vestino. A sostenere l'iniziativa un comitato da oltre 300 firme

Un grande corteo, in difesa dell'ospedale San Massimo e delle altre strutture sanitarie del capoluogo vestino, è stato organizzato per il prossimo 15 settembre alle ore 16.30. 

A sostenere l'iniziativa un comitato, coordinato da Gabriele Frisa e costituitosi meno di un mese fa, che già conta oltre 300 firme. L'intenzione degli aderenti al neonato comitato è di porsi a difesa del presidio ospedaliero vestino, da troppo tempo vittima di tagli aziendali, e di trasferire nella costosa e mai utilizzata struttura sanitaria del Carmine la casa di riposo per anziani De Sanctis Del Bono. 

Alla manifestazione di protesta sono stati invitati a partecipare non solo i cittadini di Penne ma anche quelli dei comuni limitrofi che, ancor di più, hanno bisogno di un San Massimo all'avanguardia e non smembrato  nelle sue funzioni. 

"Vogliamo sensibilizzare tutti, dai singoli cittadini aglia amministratori. Penne non può continuare a rimanere con le mani in mano ed assistere inerme all'indebolimento del San Massimo", ha detto Gabriele Frisa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Penne, un corteo in difesa delle strutture sanitarie

IlPescara è in caricamento