Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Penne Penne / Corso Alessandrini

Penne: tribunale locale a rischio chiusura

I provvedimenti del Governo Monti mettono a rischio il futuro delle sedi Subprovinciali dei Tribunali. A rischio anche la sede distaccata di Penne, da qualche tempo costretta a fare i conti anche con carenze di personale

I nuovi dictat del Governo Monti mettono sempre più a rischio il futuro del tribunale pennese. La sede distaccata vestina, così come quelle di Pianella e San Valentino, rischia seriamente di scomparire. L'ufficio legislativo del Ministero della Giustizia, infatti, ha già convalidato la scelta di eliminare le sedi prefieriche di Tribunale e gli uffici dei Giudici di Pace. 

A dare l'allarme è stato lo stesso ordine degli avvocati che, presso l'Aula Alessandrini del Palazzo di Giustizia di Pescara, si è riunito in assemblea straordinaria per discutere sui provvedimenti che, già nei prossimi giorni, saranno sottoposti al Consiglio dei Ministri e che incideranno profondamente sulla professione forense.

In particolare nell'assemblea si è parlato dell'abolizione dell'obbligo della difesa tecnica nei giudizi di primo grado; dell' eliminazione delle incompatibilità per l'esercizio dell'attività professionale, con la possibilità che la stessa sia svolta anche da chi svolga attività commerciale; dell'abolizione degli Ordini territoriali con il conseguente possibile accorpamento della Cassa Forense nella gestione dell'INPS e della soppressione dei Tribunali subprovinciali, delle sezioni distaccate di Tribunale e degli Uffici dei Giudici di Pace aventi sede in comuni non capoluogo di Provincia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Penne: tribunale locale a rischio chiusura

IlPescara è in caricamento