menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Penne: consiglio comunale sulla sanità in provincia a Pescara

Ieri, nella Sala Tinozzi della Provincia di Pescara, c'è stato il Consiglio sulla sanità vestina, convocato dal Comune di Penne per discutere del futuro dell'Ospedale San Massimo

La sanità di Penne e dell'area Vestina "snobbata" dai vertici regionali e provinciali.

Ieri, nella Sala Tinozzi della Provincia di Pescara, il Consiglio Comunale di Penne si è riunito per parlare dei problemi della sanità vestina cercando di coinvolgere i vertici regionali e provinciali.

Comunicate le dimissioni del Sindaco Di Marcoberardino dal Comitato ristretto dei Sindaci della Asl di Pescara. Il primo cittadino di Penne ha anche deciso d’intraprendere, insieme alla Giunta, tutte le iniziative possibili, anche di carattere legale, per salvaguardare il diritto alla salute dei cittadini di Penne e dell’area Vestina.

"Il San Massimo va tutelato per il bene di Penne e di tutta l'area Vestina. La battaglia a difesa dell'ospedale va condotta insieme con i cittadini, i sindaci e le istituzioni del territorio al di la' di ogni appartenenza o colore politico - ha detto il Presidente del Consiglio Comunale Matteo Tresca".

A disertare l'importante consiglio, oltre al commissario per la Sanità Gianni Chiodi, la sua vice Giovanna Baraldi e il manager della Asl Claudio D'Amario, anche i Sindaci dei paesi del'area Vestina. Presenti per un saluto solo il Prefetto di Pescara, Vincenzo D’Antuono, e il presidente della Provincia, Guerino Testa.

Dopo le perplessità palesate dai consiglieri e dagli assessori comunali, la seduta è stata caratterizzata dagli interventi esterni di Fernando Tonelli e Marco Fars (Segr.Reg. Federazione della Sinistra).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento