menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Penne: barista minacciato ed aggredito per futili motivi

Un barista di Penne è stato aggredito e minacciato da due fratelli, aiutati dal padre, dopo averli redarguiti per l'abitudine di chiedere il cambio di banconote di grosso taglio senza acquistare nulla. Prima gli hanno puntato contro due coltelli, poi hanno danneggiato la vetrina del locale

Un barista di Penne è stato aggredito da due fratelli, aiutati dal padre, dopo averli redarguiti per l'abitudine di chiedere il cambio di banconote di grosso taglio senza consumare mai nulla nel locale.

Il barista aveva cambiato comunque i soldi, ma evidentemente ai due uomini, di 18 e 35 anni, la richiesta di non ripetere questa abitudine non è andata giù, e così lo hanno prima aggredito verbalmente, e poi lo hanno minacciato con due coltelli. Nel frattempo, sul posto, era arrivato anche il padre degli aggressori, che si è unito ai figli nelle minacce.

Prima di fuggire, hanno anche rotto la vetrina del bar.

L'uomo ha prontamente denunciato il fatto ai Carabinieri di Penne, coordinati dal capitano Di Pietro, che hanno rintracciato in poco tempo tutti e tre gli aggressori. I coltelli sono stati rivenuti nel corso delle perquisizioni.

I tre sono stati denunciati per danneggiamento aggravato, porto abusivo di armi e minacce aggravate.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento