Venerdì, 24 Settembre 2021
Penne Penne

Penne, Baldacchini (Pdl): "Svilito il ruolo del Consiglio Comunale"

Il coordinatore del Pdl di Penne, Antonio Baldacchini, ha attaccato l'amministrazione comunale per la gestione degli eventi culturali. "Il palcoscenico culturale cittadino sembra diventato uno strumento autoreferenziale per il sindaco D'Alfonso e per l'assessore Solini"

 

“Notiamo con molta meraviglia come a Penne il palcoscenico culturale cittadino sia diventato un comodo strumento autoreferenziale per il Sindaco Rocco D’Alfonso e per l’Assessore Paride Solini", ha attaccato il coordinatore deI Pdl pennese, Antonio Baldacchini.

"Come si può notare evidentemente dagli eventi organizzati sinora, sindaco e assessore sono sempre in prima fila, sia come relatori, sia come esperti e cultori della materia”. “Lo consideriamo un eccesso di protagonismo da parte dell’esecutivo, che svilisce persino il ruolo istituzionale del Consiglio comunale il cui presidente, oggi, pur essendo di maggioranza, è relegato alla semplice funzione “speaker” dell’Assemblea cittadina".

"Capiamo - ironizza il coordinatore del Pdl - che entrambi, sindaco e assessore, siano studiosi, docenti e neofiti della politica, ma amministrare una città significa anche valorizzare e coinvolgere i poli e le eccellenze culturali della comunità per consentire di ampliare il dibattito e favorire la crescita del tessuto culturale cittadino".

"Se una manifestazione o una conferenza diventano, invece, un contenitore per celebrare la figura del politico di turno, crediamo, che la città sia purtroppo condannata a tornare indietro di 75 anni". "Tuttavia - conclude il leader del Pdl pennese - non abbiamo compreso il motivo per il quale, il Comune abbia scelto di celebrare solo la “Giornata della Memoria”, dimenticandosi persino di inviare un messaggio in memoria delle vittime delle Foibe”.   

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Penne, Baldacchini (Pdl): "Svilito il ruolo del Consiglio Comunale"

IlPescara è in caricamento