Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Penne Penne / Contrada Ossicelli

Penne: a distanza di un anno ecco la situazione dello Stadio Colangelo

Circa un anno fa denunciammo l'incuria dell'impianto di Contrada Ossicelli. Ecco la situazione ad un anno di distanza, e le dichiarazioni di una società sportiva e dell'ass. Pasqualone

Circa un anno fa, precisamente lo scorso cinque maggio, fotografammo e denunciammo l'incuria e il totale stato d'abbanodono dell'impianto sportivo di Contrada Ossicelli. Oggi gli spogliatoi continuano ad essere in parte fatiscenti e il terreno di gioco, poco curato, mette a rischio l'incolumità dei calciatori.

Come se non bastasse chiunque, soprattutto nelle ore notturne, può comodamente entrare all'interno della struttura. Abbiamo parlato della situazione con chi vive quotidianamente il degrado e i disagi dello Stadio Fernando Colangelo. Guerino Francescone, allenatore del Penne 96', società militante nel campionato di Prima Categoria, ci ha manifestato le sue perplessità e preoccupazioni.
 
"Penso di parlare a nome anche delle altre società: abbiamo vissuto un anno di disagi, operando spesso e volentieri anche da manutentori per l'assenza (pomeridiana e serale) del custode comunale che lavora solo di mattina. Abbiamo compreso le difficoltà economiche dell'amministrazione comunale, ma con un minimo di manutenzione e di controllo le condizioni oggi non sarebbero queste.
 
Mi auguro che in futuro sia presa in considerazione la necessità di riqualificare questa struttura per la vita socio-sportivo di tutta la città. Un'idea per migliorare la qualità dello Stadio Colangelo - ha chiuso il tecnico Francescone - potrebbe essere l'istallazione di un impianto fotovoltaico per distribuire energia elettrica ed acqua calda. Anche il comune potrebbe contenere in questo modo i costi di gestione".

LA REPLICA Sulla questione Colangelo abbiamo sentito l'assessore ai lavori pubblici e allo sport del Comune di Penne, Gabriele Pasqualone: "Le lamentele delle società sono fuori da ogni logica. La nostra amministrazione quest'anno ha speso circa 30.000 euro per la manutenzione straordinaria. L'impianto del Colangelo, dopo che lo scorso anno è stato messo a norma con un lavoro da 100.000 euro, è stato consegnato a settembre scorso in perfette condizioni.

Alle società sportive, per andare incontro alle loro esigenze, sono state applicate anche tariffe del 1999. Non è colpa dell'amministrazione se annualmente vengono rotte porte e panchine. Adesso il Comune s'impegnerà a controllare che le società sportive che usufruiscono del Colangelo rispettino le regole e i pagamenti"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Penne: a distanza di un anno ecco la situazione dello Stadio Colangelo

IlPescara è in caricamento