menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Penne, 50enne incendia un tunnel interno dell'ospedale San Massimo

L'autore del rogo è un vestino ricoverato all'interno del nosocomio cittadino: l'uomo è stato denunciato. Due dipendenti sono rimasti intossicati. Il sindaco Semproni: "Gesto deplorevole e vile"

Incendio doloso, oggi all'alba, nel tunnel interno che collega i padiglioni dell'ospedale 'San Massimo' di Penne. Le fiamme, che si sono propagate poco dopo le 7, hanno avvolto un bancale di bottiglie con soluzioni chimiche utilizzate per le cure dei pazienti in dialisi.

Il tempestivo intervento dei dipendenti, richiamati dal forte odore di bruciato e dal fumo, ha permesso di circoscrivere e spegnere le fiamme con gli estintori.

Due dipendenti in servizio sono rimasti intossicati e immediatamente assistiti nel pronto soccorso: ora sono fuori pericolo. Sul posto sono giunti i Vigili del Fuoco di Pescara, i carabinieri di Penne, la Asl e il sindaco Mario Semproni.

"È stato un gesto deplorevole e vile", ha detto il primo cittadino. Qualche ora dopo, i carabinieri hanno individuato il responsabile: si tratta di un 50enne vestino, ricoverato in ospedale per curare alcune patologie respiratorie.

L'uomo è stato denunciato per danneggiamento a seguito di incendio e interruzione di pubblico servizio. I controlli dei Vigili del Fuoco hanno accertato, comunque, che il tunnel è agibile.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento