rotate-mobile
Penne Penne

Omicidio a Penne, morto ex maresciallo Gabriele Giammarino

Sarebbe stato ucciso con un'arma da taglio e colpito con un corpo contundente, e poi l'assassino avrebbe incendiato la casa per depistare le indagini. E' questa la prima ipotesi relativa alla morte dell'ex maresciallo dell'aeronautica Gabriele Giammarino

Si indaga per omicidio per la morte di Gabriele Giammarino, l'80enne ex maresciallo dell'aeronautica trovato morto nella sua abitazione di viale Santo Spirito a Penne.

Questa mattina un incendio nella sua abitazione ha richiamato l'attenzione dei vicini che hanno subito chiamato i vigili del fuoco ed i carabinieri. E proprio i militari dell'Arma, arrivati dal comando di Penne e dal Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Pescara, hanno subito intuito che qualcosa non quadrava. L'anziano infatti da un primo esame aveva ferite da arma da taglio sul corpo ed un trauma alla testa causato da una caduta o da un corpo contundente.

Subito sono scattate le indagini e grazie alle testimonianze dei vicini e le immagini delle telecamere a circuito chiuso della zona, si è arrivati ad un fermo per omicidio.

L'uomo, un italiano di cui ancora non si conoscono le generalità, è stato prima condotto in caserma a Penne ed ora è sotto interrogatorio a Pescara.

Giammarino, stimato e conosciuto da tutti a Penne, viveva da solo e conduceva una vita tranquilla.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio a Penne, morto ex maresciallo Gabriele Giammarino

IlPescara è in caricamento