Penne Penne

Penne, un mese di stop al reparto nascite del San Massimo

Da ieri 14 dicembre fino al 14 gennaio prossimo è vietato nascere all'Ospedale San Massimo di Penne. La chiusura, firmata dal direttore sanitario Fernando Guarino, è stata decisa a causa di problemi tecnico organizzativi

Altro duro colpo inferto alla sanità pennese. Un mese di stop al punto nascite del San Massimo.

Il direttore sanitario Ferdinando GuarinoValerio Cortesi, coordinatore delle direzioni mediche ospedaliere, hanno deciso che per un mese, fino al prossimo 14 gennaio, il reparto di Ostetricia-ginecologia dell'ospedale San Massimo garantirà  le sole prestazioni pediatriche di consulenza e ambulatoriali. Sospesa anche la pronta disponibilità del personale medico di Pediatria/Neonatologia.

La Fials intanto insorge e chiede per l'ennesima volta le dimissioni del manager generale della Asl Claudio D'Amario. "La decisione di chiudere il punto nascite del San Massimo", ha spiegato il segretario provinciale Fials, Gabriele Pasqualone, "è l'ennesimo colpo inferto alla sanità vestina". "L'Ospedale di Penne ha un bacino d'utenza di 40 mila, ma questo non sembra minimamente interessare al manager D'Amario".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Penne, un mese di stop al reparto nascite del San Massimo

IlPescara è in caricamento