Venerdì, 30 Luglio 2021
Penne

Maturità 2011, terza prova: i commenti degli studenti di Penne

L'ultimo ostacolo prima dell'esame orale è stato superato questa mattina anche dai maturandi pennesi. La terza prova per molti rappresentava un'incognita

L'ultimo ostacolo prima dell'esame orale è stato superato questa mattina anche dai maturandi pennesi. La terza prova, quella di carattere multidisciplinare, l'unica a non essere elaborata dal Ministero, è forse quella che rappresentava più incognite tra gli studenti.

La Commissione esaminatrice infatti, formata da proffesori interni ed esterni, ha potuto decidere in assoluta autonomia la tipologia di prova e gli argomenti in base allo specifico percorso di studi fatto dagli studenti di ogni singolo istituto.
 
Davanti al Liceo Luca da Penne abbiamo raccolto le impressioni dei ragazzi al termine della prova. "Non è stata semplice - ci dice Paolo all'uscita. In due ore e mezza abbiamo dovuto rispondere a cinque quesiti. Le domande comunque non erano difficili  e riguardavano argomenti "freschi" svolti da gennaio in poi".

Più allegro e con più voglia di raccontarci la sua esperienza Stefano del V B del Liceo Scientifico: "Fondamentalmente non è stata troppo difficile, anche se il tempo a disposizione non è stato molto. La nostra commissione ha optato per la tipologia a trattazione sintetica (5 domande aperte da svolgere in 15 righe) così come credo nel resto del nostro Liceo. Mi aspettavo diversa la domanda di inglese: credevo che uscisse un autore in generale anzichè un'opera precisa ("Animal Farm" di G.Orwell)".
 
Conclusi gli scritti adesso per i maturandi pennesi è già tempo di pensare al "face to face" della prova orale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maturità 2011, terza prova: i commenti degli studenti di Penne

IlPescara è in caricamento