rotate-mobile
Giovedì, 26 Maggio 2022
Penne

Mangia bruschette con le alici e ingerisce l’anisakis, salvato un 70enne pescarese

L'uomo è stato salvato dal personale di Gastroenterologia dell'ospedale San Massimo di Penne dopo la scoperta, del tutto casuale, di una larva del parassita del pesce crudo che si era annidata nel suo colon

Ha gustato in maniera imprudente alcune bruschette con le alici che non erano state adeguatamente trattate, ingerendo così l’anisakis. E' quanto accaduto a un 70enne pescarese, che è stato salvato dal personale di Gastroenterologia dell'ospedale San Massimo di Penne dopo la scoperta, del tutto casuale, di una larva del parassita del pesce crudo che si era annidata nel suo colon.

L'uomo, infatti, si era recato nel nosocomio vestino per effettuare una colonscopia. Fino a quel momento, nonostante avesse mangiato la bruschetta un paio di settimane prima, non aveva avuto alcun sintomo. Il parassita è stato così asportato con le pinze del colonscopio, scongiurando conseguenze ben più gravi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mangia bruschette con le alici e ingerisce l’anisakis, salvato un 70enne pescarese

IlPescara è in caricamento