Venerdì, 19 Luglio 2024
Penne Penne / Battaglione Alpini L'Aquila

Penne: in tanti sotto la pioggia a difendere il San Massimo

Nemmeno la pioggia ha fermato il corteo "Salviamo l'Ospedale di Penne". Oltre 150 persone si sono ritrovate nel capoluogo vestino per "strillare" contro i tagli e i disagi del nosocomio pennese

Nemmeno la pioggia ha fermato il corteo “Salviamo l’Ospedale di Penne”. Oltre 150 persone si sono ritrovate nel capoluogo vestino per “strillare” contro i tagli e i disagi del nosocomio pennese. Al comando della folla il leader del gruppo di Forza e Libertà per Penne Marino Marini.

Il corteo di protesta, partito dal Parcheggio Fonte Nuova, si è poi riversato in massa in Piazza Santa Chiara, sul versante antico dell’Ospedale San Massimo.

Marino Marini ha confermato la sua intenzione di non voler mollare un centimetro a difesa dell’Ospedale e di voler supportare a pieno il Sindaco di Penne in questa battaglia. “In tre anni Chiodi e D’Amario hanno fatto solo promesse. E’ tempo di battere i pugni sul tavolo. Siamo pronti ad occupare anche la Sala Consiliare della Regione”. Il leader di Forza e Libertà ha poi invitato il Sindaco di Penne Rocco D’Alfonso a spiegare cosa è venuto fuori dagli incontri avuti con il manager asl D’Amario.

“Dopo la mia elezione ho incontrato D’Amario in ben tre occasioni - ha detto D’Alfonso. Ho chiesto al manager di risolvere l’instabilità del reparto d’ortopedia che è fermo da un mese. Lunedì arriverà da Popoli il dottor Marco Canalini per far sì che il reparto d’ortopedia pennese diventi un’eccellenza e possa tornare agli antichi fasti.  Il dirigente Asl di Pescara si è impegnato anche a risolvere la situazione del reparto di Urologia (serve un urologo) e a dotare il nosocomio pennese di un dirigente sanitario qualificato (dovrebbe arrivare da Modena)”.

Corteo Ospedale Penne

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Penne: in tanti sotto la pioggia a difendere il San Massimo
IlPescara è in caricamento