Mercoledì, 4 Agosto 2021
Penne

All'ospedale di Penne sospesa la guardia medica notturna: il comitato cittadino scende in piazza per protestare

Appuntamento sabato 3 luglio alle 15,30 in piazza Luca Da Penne dove il "Comitato di lotta cittadino per la sanità vestina" protesterà per gli ulteriori tagli ai servizi nel nosocomio vestino

Scende in piazza il "Comitato di lotta cittadino per la sanità vestina" in difesa dell'ospedale di Penne, dopo la sospensione di altri servizi fra cui la guardia medica notturna, che è disponibile solo tramite reperibilità. Il comitato attacca la giunta regionale Marsilio e l'assessore alla sanità Verì, parlando dell'ennesimo duro colpo al nosocomio che di fatto sarebbe vicino allo smantellamento.

"Il tempo delle promesse è davvero terminato, giorno per giorno assistiamo allo smantellamento progressivo dell’ospedale di Penne. Dalla giunta regionale Chiodi a quella Marsilio passando per la giunta D’Alfonso nulla è cambiato reparti chiusi e servizi ridotti. È ormai evidente che la politica dei tagli non porta risparmi, ma favorisce gli interessi delle cliniche private e da ultimo il mercato delle assicurazioni sulla salute. Non capiamo come mai i soldi per ripagare i debiti delle banche private e mai per rilanciare la sanità pubblica. "

Secondo il comitato, il diritto alla salute sancito dalla Costituzione per i cittadini dell'area vestina non esiste più, invitando cittadini e forze sociali a partecipare alla manifestazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

All'ospedale di Penne sospesa la guardia medica notturna: il comitato cittadino scende in piazza per protestare

IlPescara è in caricamento