Penne

Finge un'aggressione per non finire nella casa di riposo

La donna, una 86enne di Penne, era stata soccorsa dal 118, mentre i carabinieri del capoluogo vestino avevano subito avviato le indagini

Aveva inscenato tutto per paura di essere ricoverata in una casa di riposo. Protagonista della singolare vicenda è un'anziana, che aveva riferito di essere stata aggredita in casa, in piena notte, da due individui incappucciati che l'avevano picchiata e minacciata di morte. La donna, una 86enne di Penne, era stata soccorsa dal 118, mentre i carabinieri del capoluogo vestino avevano subito avviato le indagini.

E proprio i militari dell'Arma fanno sapere che ieri sera, alla fine, l'anziana è crollata decidendo di confessare la verità: si era inventata ogni cosa. Nessuno l'aveva assalita, nessuno aveva cercato di derubarla, nessuno l'aveva malmenata. D'altronde anche sulla porta di ingresso non c’erano segni di effrazione. L'86enne aveva simulato tutto per evitare di finire in una Rsa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Finge un'aggressione per non finire nella casa di riposo

IlPescara è in caricamento