menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Penne: riapre il punto nascite dopo la chiusura per 18 giorni

Questa mattina è stato riaperto il punto nascite dell’Ospedale San Massimo di Penne. I ricoveri delle partorienti erano stati sospesi dal 9 al 27 agosto per mancanza di personale medico interno ed il caso aveva suscitato numerose polemiche

La chiusura temporanea del Reparto Nascite era parsa più come un ridimensionamento dell'ospedale San Massimo di Penne e, per questo, aveva suscitato l'indignazione e la preoccupazione dell'amministrazione locale vestina.

Con la riapertura del punto nascite è stato scongiurato il rischio di smobilitazione e ridimensionamento dell’ospedale e, inoltre, è stata restituita alla comunità vestina una struttura che da sempre ha dato ottime garanzie in fatto di affidabilità.
  Siamo soddisfatti. La riapertura del reparto è un segnale positivo  
Nel 2008, ad esempio, ci sono stati 240 parti. Nel 2009, invece, il reparto nascite ha già portato alla luce 135 bambini.

Il manager della Azienda Sanitaria Locale di Pescara, Claudio D’Amario, ha fatto sapere che, per sopperire a queste problematiche, verrà emanato un avviso pubblico per la mobilità di medici da impiegare nei reparti di Pediatria, Ostetricia e Neonatologia dell’Ospedale San Massimo di Penne.

Il vice sindaco di Penne, Andrea Marrone, ha manifestato la soddisfazione di tutta l’amministrazione comunale per come si è conclusa la spinosa vicenda. “Siamo soddisfatti. La riapertura del reparto è un segnale positivo dell’Azienda sanitaria verso il nostro ospedale. E’ auspicabile che in futuro non verifichino certi errori. L’ospedale non è un’azienda che può andare in ferie”.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento