menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Penne: minaccia chi lo aveva denunciato, arrestato un minorenne

I carabinieri di Penne hanno ammanettato questa mattina un 17enne straniero che vive nell'area vestina. Il ragazzo era sottoposto all'obbligo di permanenza in casa

I carabinieri di Penne hanno arrestato questa mattina un 17enne straniero che vive nell'area vestina ed era gia' stato arrestato ad aprile, sempre dai carabinieri, nell'ambito di un'operazione, denominata "Microcar", finalizzata a stroncare un giro di droga che coinvolgeva alcuni giovanissimi e a bloccare i presunti responsabili di un attentato in un locale di Citta' Sant'Angelo.

Il 17enne era sottoposto all'obbligo di permanenza in casa ma, nonostante ciò, ha minacciato telefonicamente uno dei suoi clienti, che in passato lo aveva indicato ai carabinieri come lo spacciatore da cui si riforniva di stupefacenti.

La vittima delle minacce si e' rivolta ai militari dell'Arma per segnalare l'accaduto e i carabinieri hanno inoltrato un'informativa all'autorita' giudiziaria minorile, che ha disposto l'aggravamento della misura cautelare con il trasferimento in un centro di accoglienza nella zona di Roma.

Il giovane e' accusato non solo delle minacce ma anche della violazione delle prescrizioni relative all'obbligo di permanenza in casa, considerato che non avrebbe potuto avere rapporti con nessuno, neppure telefonici, se non con i familiari conviventi.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento