rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Cronaca Centro / Corso Vittorio Emanuele II

Pedonalizzazione Corso Vittorio, il WWF: "Serve la VIA"

Anche il Wwf si unisce al coro di chi chiede al Comune di fermare il progetto riguardante la pedonalizzazione e riqualificazione di Corso Vittorio Emanuele. "Serve la valutazione d'impatto ambientale"

Anche il WWF si schiera contro la pedonalizzazione e riqualificazione di Corso Vittorio Emanuele, progetto voluto dall'amministrazione Mascia.

Secondo l'associazione ambientalista, occorre la procedura Valutazione Ambientale Strategica di cui all'Art.6 del Decreto legislativo 152/2006 per un'opera del genere.

"Infatti l'intervento non appare una modifica minore al Piano Generale del Traffico del Comune di Pescara, approvato nel 2005. Tale importante strumento di pianificazione non fu assoggettato allora a VAS poiché la normativa non lo prevedeva ma oggi qualsiasi variazione sostanziale ad un piano che ha conseguenze ambientali (sulla qualità dell'aria, sul traffico ecc,) deve espletare questa procedura.
Per l'associazione l'idea di chiudere al traffico privato una delle vie centrali della città è positiva in quanto tutte le strategie per limitare l'inquinamento atmosferico si basano sulla sottrazione ai veicoli privati di spazi fisici in termini di mq disponibili. In questo caso, però, il beneficio sarebbe in parte vanificato con l'apertura dell'asse stradale sull'area di risulta, che, peraltro, da anni attende una sistemazione definitiva con grandi superfici a parco, secondo l'attuale Piano Regolatore.
" dichiara il WWF, che chiede maggiore dialogo e partecipazione dei cittadini nelle decisioni importanti del Comune, un momento di confronto fra politica, cittadinanza e forze sociali.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pedonalizzazione Corso Vittorio, il WWF: "Serve la VIA"

IlPescara è in caricamento