menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Parcheggi sulla Strada Parco, Fiorilli: "Un flop nel primo week end"

Secondo il leader di Pescara Mi Piace il primo week end in cui sono stati attivati i parcheggi a pagamento sulla strada Parco ed affianco al Teatro D'Annunzio ha fatto registrare poche presenze a causa della mancata comunicazione

Un flop il primo week end con i parcheggi sulla strada Parco e nell'area di fianco al Teatro D'Annunzio, con pochissime auto che hanno posteggiato negli stalli gestiti da Pescara Parcheggi e centinaia di macchine in coda lungo le riviere in cerca di parcheggi.

Dall'ex vicesindaco Fiorilli di Pescara Mi Piace arriva una bocciatura per l'iniziativa avviata dall'amministrazione comunale che riprende quanto fatto dalla giunta Mascia con l'attivazione della sosta lungo la strada parco per sopperire alla mancanza di posti a disposizione dei bagnanti.

Per Fiorilli, la colpa è da attribuire alla mancata comunicazione dell'avvenuta apertura dei parcheggi.

"Peccato che il sindaco Alessandrini abbia scelto il basso profilo e ha deciso di non avvisare la popolazione, non un comunicato, non un avviso sui social, non una nota, neanche due righe per un avviso di servizio: il risultato è che oggi domenica,prima vera giornata del presunto primo assalto alle spiagge, nessun automobilista sapeva se poteva o meno accedere alla strada parco per parcheggiare e andare al mare e, salvo qualcuno che ha azzardato e ha scoperto la disponibilità dell’area, la stessa è rimasta pressoché vuota, con minimi incassi per Pescara Parcheggi, che ha sostanzialmente sprecato una giornata sostenendone comunque i costi per il personale. Atteggiamento ridicolo da parte del sindaco Alessandrini, tipico di chi non ha neanche il coraggio delle proprie decisioni e che sta amministrando ‘come capita capita’, una nave senza bussola trascinata dalle correnti e che si sta per infrangere, inesorabilmente, contro lo scoglio del dissenso popolare ormai evidente." ha dichiarato Fiorilli, aggiungendo che anche lungo la riviera sud nessuno ha avvisato i bagnanti che a partire da questo fine settimana quel parcheggio, prima gratuito, era diventato a pagamento con il risultato che la maggioranza delle auto una volta entrate è uscita in cerca di uno stallo gratuito.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento