menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Palazzina Via Salieri

Palazzina Via Salieri

Palazzina per disabili a Montesilvano: tanti problemi da risolvere

In via Salieri sono diverse le famiglie in attesa della chiusura definitiva dei lavori in un condominio interamente dedicato. Sale la preoccupazione, perché i tempi di attesa si stanno dilatando oltre le previsioni

C'è una situazione da monitorare a Montesilvano, in via Salieri nei pressi della Vestina.
Ci arrivano segnalazioni da parte di famiglie con disabili a carico che riguardano un'intera palazzina, le cui chiavi sono state consegnate ai condomini nel novembre 2020.

L'edificio è appunto destinato a famiglie che ne hanno acquisito i diritti, famiglie appunto con disabili che necessiterebbero di alcuni requisiti logistici.

Come premesso, la situazione non solo è da monitorare ma è in continuo divenire, perché proprio mentre scriviamo è stata attivata la luce condominiale che mancava. Ma il problema è più ampio, visto che dei dodici appartamenti assegnati solo pochi sono abitati poiché tanti servizi non sono disponibili. Ci dice tutto un condomino che preferisce restare anonimo, in quanto è ancora aperta una querelle con il Comune di Montesilvano che comunque ha risposto ai diretti interessati, facendo intendere che le colpe non sono dell'amministrazione e che comunque si sta provvedendo a sanare questi ritardi.

Per adesso, mancano all'appello cancello, illuminazione, asfalto, intonaco nell'androne, antenna, ascensore (non funzionante), mentre ai piani alti non arriva l'acqua calda (problema che ora con la luce condominiale potrebbe essere risolto). Alcune famiglie non hanno ancora preso possesso di questi appartamenti proprio a causa di questa situazione, ma nello stesso tempo hanno problematiche da risolvere con le loro attuali abitazioni, che giocoforza avrebbero già dovuto lasciare ai proprietari.

«Per quel che mi riguarda, non ho ancora lo sfratto esecutivo o il contratto scaduto come invece altri hanno, ma ciò avverrà nel mese di giugno e quindi la preoccupazione sale. Le chiave ci sono state consegnate a novembre, pensavamo di poter usufruire subito o quasi degli appartamenti di via Salieri, invece dopo cinque mesi siamo ancora in uno stato di totale incertezza anche sui tempi di ultimazione effettiva dei lavori».

Sottolineato che proprio in queste ore qualcosa si sta muovendo, è chiaro che parliamo di famiglie con disabili a carico perciò l'attenzione deve essere ancora maggiore. «Io ho mia moglie invalida civile, altri hanno persone a carico con diverse disabilità o che necessitano dell'utilizzo delle carrozzine. Abbiamo avuto già qualche incontro con rappresentanti del comune di Montesilvano, che a novembre ci avevano detto che i tempi di attesa avrebbero potuto di essere all'incirca di un mese. Ora, però, i tempi si stanno dilatando e non sappiamo esattamente cosa fare e a chi rivolgerci, perché in questi casi non è mai semplice individuare il referente o il responsabile. Insisteremo ancora, ma c'è un po' di stanchezza non lo neghiamo».

Parliamo di una palazzina la cui costruzione è iniziata nel 2009 e che ha avuto svariati rallentamenti nella prosecuzione dei lavori, se è stata consegnata solo a novembre del 2020.

In ogni caso, queste segnalazioni hanno come unico obiettivo la chiusura del problema e la serena vivibilità di abitazioni con caratteristiche molto sensibili. La luce condominiale potrebbe essere il primo passo? E' l'augurio di tutti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento