rotate-mobile
Sabato, 29 Gennaio 2022
Cronaca

Il pagamento della Tares slitta a gennaio. Merito del maltempo

Slitta a gennaio la scadenza per il pagamento della Tares, mentre resta fissato al 16 dicembre il termine ultimo per pagare il saldo dell'Imu. Lo comunica l'assessore Filippello

Slitta a gennaio la scadenza per il pagamento della Tares, la nuova tassa sui rifiuti, mentre resta fissato a lunedi' 16 dicembre il termine ultimo per il pagamento del saldo dell'Imu, l'imposta municipale sugli immobili.

Lo ha annunciato l'assessore alle Finanze Massimo Filippello, spiegando che si e' deciso di rinviare a gennaio la scadenza della Tares per un motivo molto semplice:

"Evitare la concomitanza di due tributi sotto Natale, senza contare le gravi problematiche legate all'emergenza maltempo che si sono verificate nei giorni scorsi a carico di tutti i cittadini. Con senso di responsabilita' abbiamo deciso di dare una boccata d' ossigeno al territorio e di spostare la scadenza almeno di un mese, consentendo a tutti gli utenti di affrontare con serenita' il Natale. Nel frattempo gli uffici stanno concludendo la preparazione dei bollettini e dei plichi da spedire a domicilio ai cittadini".

Per l'Imu le aliquote sono rimaste invariate rispetto al pagamento dell'acconto, scaduto il 17 giugno, tranne che per ville e castelli, circa 30 contribuenti sui 68mila di Pescara. Dall'Imu il Comune attende un gettito pari a 55milioni e mezzo di euro, dalla Tares un gettito pari a 26milioni e 100mila euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il pagamento della Tares slitta a gennaio. Merito del maltempo

IlPescara è in caricamento