rotate-mobile
Martedì, 16 Agosto 2022
Cronaca

Ospedale Pescara, rotta da mesi l'apparecchiatura per la radioterapia

Maurizio Acerbo, di Rifondazione Comunista, interviene in merito alla rottura, da mesi, dell'apparecchiatura per la radioterapia presso l'Ospedale di Pescara, che impedisce di fornire le terapie ai malati di tumore

Ancora disagi per i malati oncologici pescaresi, a causa della rottura dell'apparecchiatura per la radioterapia presso l'Ospedale di Pescara.

A tornare sul caso Maurizio Acerbo, di Rifondazione Comunista.

"Non si può far finta di niente o attribuire la colpa solo a un guasto tecnico. L'accelleratore si è rotto da tempo - cosa naturale visto che ha circa 20 anni - e pare che ci siano stati problemi da parte del fornitore a procurare il pezzo di ricambio. Emerge chiaramente un deficit di programmazione perché una cosa del genere non era certo imprevedibile essendo la macchina vecchia. I pazienti stanno subendo disagi enormi e solo una parte di loro è stata dirottata a Teramo e Chieti. Mi piacerebbe proprio sapere se sulla base di criteri medici o di conoscenze, relazioni, raccomandazioni come accade di solito nella nostra regione. Per avere una macchina nuova operativa tra gara e lavori non semplici ci vorrà sicuramente più di un anno. Circola voce che forse entro ottobre la macchina vecchia sarà di nuovo funzionante ma, considerata la tradizione a cui siamo abituati, i tempi potrebbero dilatarsi." ha dichiarato Acerbo, aggiungendo che Regione Asl avrebbero dovuto muoversi per quanto possibile per trovare una soluzione alternativa.

"La Regione  avrebbe dovuto riunire le Asl abruzzesi e intervenire subito  per aumentare la possibilità di utilizzare le macchine in dotazione delle ASL di Teramo e Chieti. La cosa non sarebbe particolarmente difficile. Stanziando le adeguate risorse aggiuntive il personale delle ASL di Chieti e Teramo potrebbe fare un turno giornaliero in più (cioè far lavorare le apparecchiature anche di sera) e aumentare quindi il numero dei pazienti assorbendo quelli provenienti dalla Asl di Pescara." ha dichiarato Acerbo, criticando l'assessore Paolucci e il presidente D'Alfonso per non aver convocato subito un tavolo d'emergenza per risolvere il problema.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ospedale Pescara, rotta da mesi l'apparecchiatura per la radioterapia

IlPescara è in caricamento