Cronaca

Ospedale Pescara: aspirante suicida picchia e ferisce due guardie giurate

Un giovane stranieri di 23 anni era ricoverato in ospedale per un tentato suicidio e quando ha chiesto di poter essere dimesso, al rifiuto dei medici ha aggredito due guardie giurate

Momenti di tensione ieri in ospedale a Pescara, nel reparto di Medicina Est dove un giovane straniero di 23 anni è andato in escandenze quando i medici si sono rifiutati di assecondare la sua richiesta di essere dimesso. Il ragazzo era stato ricoverato per un tentativo di suicidio avvenuto qualche giorno prima ed era sotto osservazione e sotto terapia medica.

GUARDIA GIURATA PRESA A MORSI IN OSPEDALE

Quando ha manifestato la volontà di lasciare il nosocomio, i medici si sono rifiutati di dimetterlo in quanto le sue condizioni non erano ancora stabili, ed a quel punto ha iniziato prima ad inveire contro il personale sanitario e poi, all'arrivo di due guardie giurate, li ha colpiti scagliando violentemente l'asta per la flebo prendendoli anche a calci e pugni. Le guardie sono poi riuscite ad immobilizzarlo ed ora è sottoposto a Tso sanitario. I due vigilantes hanno riportato contusioni guaribili in circa 10 giorni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ospedale Pescara: aspirante suicida picchia e ferisce due guardie giurate

IlPescara è in caricamento