rotate-mobile
Cronaca

Operazione “Drug Market” al Ferro di Cavallo: il resoconto del blitz [FOTO-VIDEO]

Perquisizioni della guardia di finanza di Pescara, con l’ausilio dell’elicottero Volpe 415, dei cinofili e dei baschi verdi, a contrasto dello smercio all’ingrosso e al dettaglio di droghe pesanti

Blitz antidroga, da parte della guardia di finanza di Pescara, nel cuore di Villa del Fuoco. All?indomani della delibera in consiglio comunale per l?abbattimento degli edifici di via Lago di Borgiano e la demolizione del Ferro di Cavallo, proprio dentro quest'ultimo, dalle prime ore del mattino, è in corso una vasta operazione delle Fiamme Gialle, che stanno eseguendo perquisizioni a tappeto per rintracciare chi smercia all?ingrosso e al dettaglio ingenti quantitativi di hashish, eroina e cocaina.

Le operazioni sono condotte dal nucleo di polizia economico-finanziaria del capoluogo adriatico e si stanno svolgendo con l?ausilio delle unità cinofile specializzate, delle pattuglie del comparto antiterrorismo e pronto impiego del gruppo di Pescara e del contingente aeronavale, il cui elicottero Volpe 415, dotato di sensori che consentono di vedere e identificare un obiettivo a larga distanza, anche di notte o in condizioni marginali di visibilità, continua a sorvolare e supervisionare il quartiere al fine di segnalare possibili movimenti sospetti.

?Il blitz odierno rientra nell?ambito di ?Drug Market?, il piano d?azione che abbiamo già avviato mesi fa per la prevenzione, il controllo e la vigilanza del territorio di tutta la provincia in materia di stupefacenti?, spiega in una nota il colonnello Antonio Caputo, comandante provinciale della guardia di finanza di Pescara. ?Questa articolata attività investigativa è fondamentale per ricostruire i canali e la filiera di una vasta e complessa rete, ben strutturata, composta di grossisti, mediatori e pusher al dettaglio, dediti allo spaccio nel mercato pescarese?, continua Caputo, che conclude: ?Le vittime principali di queste fabbriche di droga in cemento, dove la legge sembra non entrare, sono soprattutto i giovani, che cadono nelle maglie della tossicodipendenza e della microcriminalità. Per questo motivo il nostro compito è quello di reprimere sì, ma soprattutto, anche di prevenire, arginando per tempo condotte illecite e abusive che depredano un intero rione?.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operazione “Drug Market” al Ferro di Cavallo: il resoconto del blitz [FOTO-VIDEO]

IlPescara è in caricamento