Cronaca

Operazione 'Bazar': beccato uno dei capi, cercava di lasciare l'Italia

L'arresto è avvenuto nei giorni scorsi all'Aeroporto di Fiumicino. L'uomo era pronto a imbarcarsi su un volo con destinazione Dakar: lo ha fermato la polizia aeroportuale dopo un controllo. Si cercano adesso gli ultimi due senegalesi che mancano all'appello

La Guardia di Finanza continua le proprie indagini nell'ambito dell'operazione 'Bazar' che, all'inizio di questo mese, ha portato a sgominare un'organizzazione criminale dedita al commercio di prodotti contraffatti. Nei giorni scorsi, uno dei capi del sodalizio è stato preso all'Aeroporto di Fiumicino: si tratta di un 71enne senegalese.

L'uomo stava per lasciare l'Italia a bordo di un volo intercontinentale che l'avrebbe riportato nel suo Paese: prima sarebbe atterrato a Casablanca, e successivamente a Dakar. Ad accorgersi che qualcosa non andava è stata la polizia aeroportuale, che ha verificato come il 71enne fosse destinatario non solo di un ordine di custodia cautelare per la suddetta operazione 'Bazar', ma anche di un provvedimento di espulsione sin dal 2006 al quale non aveva mai ottemperato. 

Per tale ragione l'africano è stato arrestato e portato a Pescara, dove è stato posto ai domiciliari: si occupava di andare a ritirare le etichette da apporre sugli accessori e sui capi d'abbigliamento per rendere verosimile la bontà del prodotto. Adesso le Fiamme Gialle del capoluogo adriatico stanno cercando gli ultimi due senegalesi che mancano all'appello.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operazione 'Bazar': beccato uno dei capi, cercava di lasciare l'Italia

IlPescara è in caricamento