Cronaca

Omicidio Teresa Bottega, chiesto il giudizio immediato per il marito

La Procura di Pescara ha chiesto il giudizio immediato per Giulio Cesare Morrone, l'uomo che nel 1990 uccise la moglie Teresa Bottega gettando poi il cadavere in un canale nel ferrarese

La Procura di Pescara ha chiesto il giudizio immediato per Giulio Cesare Morrone, l'uomo che nel 1990 uccise la moglie, Teresa Bottega, gettendo il cadavere in un canale nel ferrarese.

La donna risultava scomparsa fino a pochi mesi fa, quando il giallo è stato risolto dalla Squadra Mobile che ha incastrato Morrone dopo le rivelazioni di un testimone e del parroco confidente dell'uomo.

Morrone, messo alle strette dalla Polizia, ha ammesso poi dia ver ucciso la moglie al termine di un litigio. I due avevano 35 e 34 anni al momento dei fatti. Ora toccherà al GIP valutare se ci sono elementi per accettare la richiesta della Procura.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio Teresa Bottega, chiesto il giudizio immediato per il marito

IlPescara è in caricamento