Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca

Omicidio Rita Morelli, Camara confessa: "L'ho uccisa e ho abusato del cadavere"

Bakary Camara, l'assassino di Rita Morelli, ha confessato di aver ucciso la studentessa di Spoltore per colpa di un "maleficio" che lo ha spinto a tagliargli la gola e ad abusare del suo cadavere

Bakary Camara, il 42enne che ha ucciso Rita Morelli lo scorso 23 novembre a New York, ha confessato di aver ucciso la studentessa di Spoltore a causa di un "maleficio" che lo avrebbe spinto a tagliarle la gola e ad abusare sessualmente del suo cadavere.

Nel processo in corso negli USA, l'uomo ha dunque confessato, evitando così l'ergastolo. La sentenza ci sarà il prossimo 30 ottobre, e la condanna probabilmente sarà di 25 anni di carcere.

L'uomo, quando fu arrestato, tentò il suicidio. Durante il processo ha anche cercato di portare in aula un Imam che avrebbe dovuto convincere la giuria che Camara è vittima di un maleficio, che lo avrebbe istigato a compiere il tragico gesto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio Rita Morelli, Camara confessa: "L'ho uccisa e ho abusato del cadavere"

IlPescara è in caricamento