rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Cronaca San Donato / Via Tirino

Omicidio Rigante, rissa davanti al Tribunale fra ultras e rom

Tensione alle stelle davanti al Tribunale di Pescara e rissa sfiorata in occasione di un'udienza del processo per l'omicidio di Domenico Rigante a Massimo Ciarelli. Minacce e spintoni fra alcuni ultras e i parenti del rom

Momenti di tensione questa mattina davanti al Tribunale di Pescara in occasione di un'udienza del processo per l'omicidio di Domenico Rigante, il 24enne ultras del Pescara ucciso il 1 maggio 2012 da Massimo Ciarelli.

A margine dell'udienza si è sfiorata la rissa fra i parenti del rom ed alcuni tifosi. Sul posto è intervenuta la Polizia. Sequestrate alcune mazze e bastoni nelle auto dei nomadi, che erano pronti ad utilizzarli se non fossero arrivate le Forze dell'Ordine.

Insulti anche all'avvocato Carlo Taormina, legale di Ciarelli. All'udienza erano presenti i parenti e congiunti di Rigante.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio Rigante, rissa davanti al Tribunale fra ultras e rom

IlPescara è in caricamento