rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cronaca

Omicidio Rigante, il processo rischia di slittare al 2014

Tempi molto lunghi per la prosecuzione del processo per l'omicidio di Domenico Rigante, avvenuto il 1 maggio 2012. A quanto pare, la Cassazione ha fissato per il 21 gennaio 2014 l'udienza per lo spostamento del processo da Pescara

Tempi lunghi per la sentenza del processo per l'omicidio di Domenico Rigante, avvenuto il 1 maggio 2012 in via Polacchi a Pescara.

Il prossimo 3 ottobre ci sarà la nuova udienza davanti al GUP, anche se probabilmente tutto sarà rinviato al 2014, in quanto il 21 gennaio ci sarà l'udienza in Cassazione per lo spostamento del processo da Pescara, richiesto dai legali di Ciarelli fra cui l'avvocato Carlo Taormina.

I legali del rom, accusato assieme ad altri quattro imputati (cugini e nipoti) di omicidio volontario premeditato e porto abusivo d'arma, hanno chiesto di spostare il processo in quanto a Pescara ci sarebbe un clima "ostile e razzista" che potrebbe influenzare il giudizio e la sentenza della Corte.

Ricordiamo che in occasione della prima udienza ci furono scontri fa ultras e parenti di Rigante e i parenti rom di Ciarelli, con una rissa sfiorata davanti al Tribunale e delle denunce per alcuni bastoni tirati fuori dai parenti di Ciarelli dalle auto.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio Rigante, il processo rischia di slittare al 2014

IlPescara è in caricamento