rotate-mobile
Cronaca

Omicidio Maxim Maravalle, udienza rinviata al 24 novembre per il processo sull'adozione

E' stata rinviata al prossimo 24 novembre l'udienza relativa al processo per l'adozione di Maxim Maravalle, il bambino di 5 anni ucciso dal padre nel luglio 2014. Imputati i due genitori adottivi e due medici della Asl

E' stata rinviata al prossimo 24 novembre l'udienza relativa al processo per l'adozione di Maxim Maravalle, il bimbo di 5 anni ucciso dal padre adottivo Massimo Maravalle nel luglio 2014.

Imputati sono i due genitori adottivi e i due medici della Asl responsabili della procedura d'adozione del bambino di origini russe. Secondo l'accusa, i genitori avrebbero omesso di allegare i certificati relativi alle patologie psichiatriche del 48enne, giudicato non imputabile per l'omicidio in quanto incapace di intedere e volere al momento del delitto.

I due medici sono indagati per aver attestato l'assenza di patologie nel candidato all'adozione. Ricordiamo che Maravalle ha trascorso più di un anno nell'ospedale giudiziaro psichiatrico di Aversa, mentre ora è tornato a vivere a Pescara in quanto non ritenuto più pericoloso. Dovrà comunque seguire le cure costantemente e sottoporsi a regolari visite psichiatriche.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio Maxim Maravalle, udienza rinviata al 24 novembre per il processo sull'adozione

IlPescara è in caricamento