Sabato, 16 Ottobre 2021
Cronaca Francavilla al mare

Omicidio a Francavilla: uccisa 45enne pescarese Monia Di Domenico

Dramma nel tardo pomeriggio di ieri a Francavilla in via Monte Sirente dove una 45enne psicologa teramana residente da anni a Pescara è stata uccisa al termine di una lite per alcuni affitti arretrati

E' stata uccisa per 1.000 euro di affitti arretrati. Dramma della follia nel tardo pomeriggio di ieri a Francavilla al Mare, in via Monte Sirente a due passi dal lungomare. Una donna di 45 anni, Monia di Domenico, è stata uccisa al termine di una feroce lite con l'inquilino moroso che occupava la sua abitazione.

Si tratta di Giovanni Iacone, 48enne toscano che da anni viveva in Abruzzo. L'uomo infatti non pagava l'affitto da mesi e quando la donna ieri pomeriggio è tornata nell'appartamento per chiedere di ricevere il denaro o di lasciare la casa, è scoppiata una lite finita con la morte della psicologa. Secondo una prima ricostruzione dei carabinieri, sarebbe stata colpita alla testa con un posacenere e poi colpita fatalmente alla gola con un pezzo di vetro tagliente.

Subito dopo l'omicidio, Iacone ha tentato di occultare il cadavere nascondendolo in soffitta dopo averlo avvolto con un lenzuolo, ma nel frattempo sono arrivati sul posto i carabinieri allertati da un vicino che ha sentito le urla della donna. Lo hanno trovato nell'appartamento sporco di sangue con le tracce che conducevano direttamente nella soffitta.

Fermato e portato in caserma, avrebbe confessato il delitto durante l'interrogatorio. Monia Di Domenico, originaria di Corropoli, lavorava come libera professionista a Villa Serena.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio a Francavilla: uccisa 45enne pescarese Monia Di Domenico

IlPescara è in caricamento