rotate-mobile
Cronaca

Omicidio Alessandro Neri: la rabbia e il dolore della madre su Facebook

Laura Lamaletto, venezuelana, aveva lanciato un appello su Facebook il giorno dopo la scomparsa, ieri invece aveva dato la tragica notizia con poche parole. Ed oggi cede alla rabbia

Rabbia e dolore, disperazione per una madre che ha visto prima sparire il figlio nel nulla e poi l'ha ritrovato morto ammazzato e gettato in un fosso in mezzo alle sterpaglie. Laura Lamaletto, venezuelana madre di Alessandro Neri il 29enne trovato ucciso ieri in una zona isolata di San Silvestro, si sfoga su Facebook.

OMICIDIO ALESSANDRO NERI

Proprio su Facebook era stato lanciato il primo appello il giorno dopo la scomparsa del figlio, quando famiglia ed amici si erano allarmati denunciando ai carabinieri l'allontanamento sospetto di Alessandro. Poi il ritrovamento dell'auto, parcheggiata in pieno centro in via Mazzini.

UCCISO CON UN COLPO DI PISTOLA ALESSANDRO NERI

E ieri, purtroppo, la tragica scoperta. La madre, avvisata del ritrovamento del cadavere, con poche parole ha annunciato su Facebook la morte di Alessandro. "Ale non c'è più!". Questa mattina, invece, al dolore come comprensibile si è unita anche la rabbia: "Ale ti hanno ucciso, Ale con un colpo di pistola... A chi lo ha premuto il grilletto domando: hai una mamma?".

Intanto sul fronte delle indagini sono arrivati sul posto i carabinieri dei Ris di Roma che condurranno analisi approfondite per ricostruire la dinamica del delitto cercando di dare risposte fondamentali per arrivare all'assassino. Capire che tipo di pistola ha ucciso il 29 enne, se l'assassino ha lasciato tracce e soprattutto se il ragazzo è stato ucciso in quella zona a cavallo del torrente Vallelunga oppure è stato solo scaricato lì.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio Alessandro Neri: la rabbia e il dolore della madre su Facebook

IlPescara è in caricamento