rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Cronaca

Omicidio Alessandro Neri: interrogatori senza sosta, la madre accusa i familiari

Giornata di interrogatori quella di ieri per l'omicidio di Alessandro Neri. Ascoltati i due fratelli rientrati dall'estero, il padre ed un caro amico del 29enne. Ora i carabinieri attendono il rientro del cugino Gaetano Jr.

Proseguono senza sosta le indagini e gli interrogatori per l'omicidio di Alessandro Neri. Ieri è stata una giornata particolarmente intensa al Comando Provinciale dei Carabinieri, che si stanno occupando delle indagini con il Nucleo Investigativo ed il Reparto Operativo.

SABATO 17 MARZO I FUNERALI DI ALESSANDRO

Sono stati ascoltati infatti i due fratelli di Alessandro rientrati dall'estero, il padre e lo zio oltre ad un caro amico del 29enne di Spoltore trovato senza vita in un canale del Fossovallelunga a San Silvestro. Gli inquirenti infatti intendono ricostruire tutti i tasselli della complicata vicenda familiare con particolare attenzione verso la famiglia Lamaletto della madre di Alessandro. L'amico ha escluso possibili "zone d'ombra" nella vita del ragazzo che dunque non aveva particolari segreti o frequentazioni nascoste, ed esclude anche particolari problemi di famiglia. Ma stando a quanto dichiarato dalla madre poche ore fa, sarebbe proprio da ricercare nell'ambiente familiare di origine un possibile mandante del delitto.

OMICIDIO NERI, SEQUESTRATE LE AUTO DEL CUGINO

La signora Laura, infatti, ha raccontato le vicende che hanno portato alla sua estromissione (e di conseguenza anche quella del figlio) dall'azienda vinicola di famiglia, con i rapporti che si erano interrotti con sua madre (la nonna di Alessandro) e suo fratello (lo zio). Le redini dell'attività passarono a Gaetano Jr, cugino di Alessandro che non è ancora rientrato in Italia e che i carabinieri vogliono ascoltare, soprattutto dopo aver analizzato a fondo con i RIS le sue due auto utilizzate a Pescara prima della partenza per gli Stati Uniti. La donna ha parlato di gestione "poco trasparente ed onesta" da parte della sua famiglia. Ed ha rimarcato come l'auto di Alessandro sia stata ritrovata vicino la casa pescarese dei Lamaletto.

Domani, sabato 17 marzo alle 15.30 ci sarà l'ultimo saluto ad Alessandro nella chiesa di Villa Raspa di Spoltore. Sarà presente anche la comunità venezuelana con la sua bandiera, per testimoniare la vicinanza alla famiglia ed in particolare alla madre Laura.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio Alessandro Neri: interrogatori senza sosta, la madre accusa i familiari

IlPescara è in caricamento