Martedì, 16 Luglio 2024
Cronaca Manoppello

Omicidio Manoppello, un raptus di follia all'origine del delitto

Probabilmente un raptus di follia ha portato ieri pomeriggio Valentino Di Nunzio, 27 anni, ad uccidere la madre, Maria Teresa di Giamberardino, colpita da diverse coltellate all'addome ed alla gola

Probabilmente un raptus di follia ha portato ieri pomeriggio Valentino Di Nunzio, 27 anni, ad uccidere la madre, Maria Teresa di Giamberardino, colpita da diverse coltellate all'addome ed alla gola.

Una domenica pomeriggio normale, come le altre, fino a quando qualcosa ha scatenato la furia omicida dentro il giovane, che da qualche tempo era in cura per dei problemi psichiatrici, anche se gli stessi familiari ammettono che mai aveva mostrato scatti di violenza o d'ira particolarmente preoccupanti.

Il giovane, in base ad una prima ricostruzione fatta anche in base alle testimonianze fornite dal 27enne, potrebbe aver agito senza che ci sia stata prima una discussione con la madre.

L'omicidio, comunque, è stato particolarmente efferato: Valentino ha prima colpito la madre all'addome, con quattro coltellate, ma poi la lama si è storta o spezzata, e a quel punto ha afferrato un altro coltello da cucina e l'ha sgozzata, tagliandole la gola.

Il giovane non si è poi allontanato, ma addirittura è stato trovato dietro la porta di casa dai Carabinieri, allertati dai vicini che hanno sentito le grida ed hanno avvisato subito il 112.

"Ho ucciso mia madre" ha dichiarato subito ai militari, che lo hanno arrestato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio Manoppello, un raptus di follia all'origine del delitto
IlPescara è in caricamento