rotate-mobile
Cronaca Centro / Via Giuseppe Mazzini

Nuove targhe di denominazione in via Mazzini e via Cesare Battisti

Due nuove targhe di denominazione, realizzate in marmo, campeggiano a partire da oggi in centro, a caratterizzare via Mazzini e via Cesare Battisti. Sono state installate questa mattina

Due nuove targhe di denominazione, realizzate in marmo, campeggiano a partire da oggi in centro, a caratterizzare via Mazzini e via Cesare Battisti. Le lastre, riportanti anche i loghi istituzionali del Comune, sono state installate questa mattina e hanno inaugurato un piano di rinnovo progressivo delle insegne di denominazione delle piazze e delle strade cittadine, utilizzando materiali di pregio adeguati a quell’opera di riqualificazione che l’amministrazione comunale vuole portare avanti sulla città.

“L’istanza – ha ricordato il sindaco Albore Mascia – mi era stata presentata nei mesi scorsi dagli operatori commerciali delle due strade, interessate di recente e grazie all’attuale maggioranza di governo cittadino, da importanti lavori di riqualificazione complessiva con la pedonalizzazione o l’istituzione delle zone a traffico limitato, comunque tese a limitare al solo traffico residenziale il transito veicolare su pavimentazioni nuove, di pregio, installate lungo le vie nella progressiva opera di restituzione della città a ciclisti e pedoni”.

In via Battisti i lavori di riqualificazione sono ripresi pochi giorni fa e dovranno essere conclusi entro il prossimo 8 dicembre, proprio con l’obiettivo di allungare almeno sino al mercato coperto l’area pedonale, "anche se dagli stessi operatori commerciali - ha detto Mascia - continuano ad arrivare richieste affinchè si riesca ad allungare la zona pedonale sino a via Leopoldo Muzii (non ci risulta, ndr). Effettuati i lavori, gli operatori commerciali ci hanno sollecitato un ulteriore momento di attenzione sul fronte dell’arredo urbano ed è stato sufficiente alzare il capo per renderci conto che sulle due strade la denominazione viaria era ancora scritta sulla parete con un pennarello, sicuramente indelebile, sicuramente resistente al tempo, ma comunque poco adeguata a quelle strade riqualificate con investimenti per centinaia di migliaia di euro".

A questo punto il Comune si è attivato e con un nuovo investimento ha realizzato due nuove targhe, "assolutamente decorose - ha affermato Mascia - Quello odierno può essere considerato solo il punto di partenza di un piano di rinnovo complessivo e progressivo della toponomastica cittadina, dove andremo a sostituire tutte le scritte murarie o comunque le vecchie targhe, con nuove lastre più adeguate".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuove targhe di denominazione in via Mazzini e via Cesare Battisti

IlPescara è in caricamento