rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Cronaca

Non autosufficienza, approvata la delibera che recepisce i fondi

La Giunta comunale ha detto sì, e nella giornata di lunedì 10 novembre verrà sottoscritto il protocollo con la Asl per la ripartizione fra gli aventi diritto

Approvata in Giunta la delibera che recepisce i finanziamenti regionali da destinare al Piano per la non autosufficienza e agli assegni per disabilità. Lunedì 10 novembre verrà firmato il protocollo con la Asl per distribuire le risorse fra gli aventi diritto.

Sono stati stanziati 582.658 euro: 349.595, pari al 60% verranno utilizzati per la realizzazione delle attività previste nel Piano locale per la non Autosufficienza; 233.063,00, pari al 40%, per la realizzazione delle attività previste a favore di persone in condizione di disabilità gravissima, di dipendenza vitale che necessitano a domicilio di assistenza continuativa e monitoraggio di carattere socio-sanitario nelle 24 ore.

Per quanto attiene al protocollo, il Comune si impegna ad agire in piena sinergia con la Asl su vari fronti dell’assistenza domiciliare, l’Ente potenzierà anche la rete interistituzionale con i riferimenti del territorio, cercherà di intervenire capillarmente, a seconda del bisogno manifestato e a supporto delle vicissitudini delle famiglie, mediante una rete di interventi capaci di assicurare l’assistenza richiesta.

Si agirà per evitare, quando possibile, le ospedalizzazioni, questo sia per rispondere alle necessità del paziente che per generare risparmi a livello sanitario. Le risorse, pari a 349.595 euro, saranno utilizzate per l’attivazione del servizio di Assistenza Domiciliare Integrata, che ha esigenza di interventi di assistenza domiciliare complessa a carattere socio-sanitario.

Serviranno anche all’estensione del Servizio di Assistenza Domiciliare Socio-Assistenziale (ADSA), rivolto a persone che hanno bisogno di interventi domiciliari finalizzati alla prevenzione, al mantenimento e al recupero delle potenzialità residue che favoriscono la permanenza del disabile nel proprio contesto abitativo e relazionale.

Previsto anche il trasporto, per favorire l’accompagnamento dei disabili gravi e degli anziani non autosufficienti. La somma invece di 233.063 euro sarà finalizzata all’erogazione degli assegni per disabilità gravissime a favore di persone affette da sclerosi laterale amiotrofica (SLA) e di persone in condizione di dipendenza vitale.

Al fine della valutazione viene preso in considerazione anche il modello ISEE ai sensi della normativa vigente.

Soddisfatto l’assessore al Sociale Giuliano Diodati, che parla di “un contributo che ci consente di dare continuità ad un’assistenza necessaria, in vista delle misure che attueremo anche con gli interventi mirati alle categorie sensibili che sono la priorità di questa amministrazione per quanto riguarda il sociale”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non autosufficienza, approvata la delibera che recepisce i fondi

IlPescara è in caricamento