Lunedì, 22 Luglio 2024
Cronaca

Il minorenne ucciso nel parco per 200 euro di debito, si era allontanato volontariamente da casa lo scorso anno

La vittima dell'efferato omicidio si chiamava Christopher Thomas Luciani e aveva 16 anni

Sarebbe stato attirato in una zona appartata del parco Baden Powell di via Raffaello a Pescara da un gruppo di sette od otto persone, due delle quali entrate in azione per commettere il delitto.
Così, colpito sembra dalle prime informazioni da oltre 20 fendenti, è morto Christopher Thomas Luciani, il ragazzo di 16 anni ucciso nella giornata di domenica 23 giugno.

I due aggressori avrebbero continuato a colpirlo anche quando il giovane era già esanime a terra. All'origine dei fatti, un debito di droga di poche centinaia di euro: forse 200 o 250, come riporta l'Ansa. Non è chiaro, al momento, se i due minorenni siano entrati in azione con l'intento di uccidere o se si sia trattato di una lite finita male. A lanciare l'allarme sull'omicidio del 16enne Thomas Luciani, alcune ore dopo i fatti, secondo quanto appreso, è stato uno dei giovani che facevano parte del gruppo insieme ai due indagati, dopo aver compreso la gravità dell'accaduto. A quel punto, il rinvenimento del cadavere e l'avvio delle indagini, che in poche ore hanno consentito di individuare i presunti responsabili.

Ricevi le notizie de IlPescara su Whatsapp

Il 16enne morto, lo scorso ottobre si era allontanato volontariamente dalla zona nella quale viveva a Rosciano e la prefettura aveva attivato il piano provinciale per le persone scomparse che prevede il coinvolgimento delle forze di polizia, dei vigili del fuoco, della direzione marittima, della polizia stradale e della polizia ferroviaria nonché del 118 e delle polizie locali dei comuni interessati dalle ricerche. Venne chiesto anche alla prefettura di Chieti di attivare le ricerche in considerazione della frequentazione da parte del minore della zona di Chieti Scalo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il minorenne ucciso nel parco per 200 euro di debito, si era allontanato volontariamente da casa lo scorso anno
IlPescara è in caricamento